Benvenuti nel sito del Ristorante

- aperto - open 19.30 - 01.00 - closed on the sunday - chiuso domenica - (aperto a pranzo soltanto con prenotazione per gruppi, anche piccoli)

Ristorante Enoteca

Firenze Centro Storico

Piazza di Cestello 3/r
Firenze

paneevino@yahoo.it

0552476956

p.iva 03600610483

TORTA DI RICOTTA IN PASTA FROLLA PDF Stampa E-mail
petronilla
Scritto da Barbara   
Mercoledì 10 Novembre 2010 14:32
AddThis Social Bookmark Button

partitura per ricotta-il coperchio di petronilla

musica

da: la ricotta di pier paolo pasolini

Una sana e buona torta domenicale, ci si concede volentieri quale che sia il giorno che decidete di dedicarvici.
Ma una precisazione mi urge: se comprate la pasta frolla già pronta il mio anatema giungerà fin dentro il vostro forno e, vi assicuro, la torta verrà malissimo.
Dopo l'avvertimento, passiamo ai fatti: diciamo che abbiamo una tortiera col bordo apribile di 26 cm imburrata e infarinata e che cominciamo a fare questa "mezza frolla":
330 gr di farina bianca
165 gr di burro morbido
90 gr di zucchero semolato
1 uovo
1 pizzico di sale
Lavorate gli ingredienti tutti insieme per ottenere una palla di pasta compatta e fatela come sempre, riposare 1/2 ora in frigo. E' molto friabile, lo vedrete da cotta, e non ha la struttura forte di una pasta frolla da matterello, la stenderete un po' con le mani, sul tavolo con un po' di farina sotto, la metterete nella tortiera un pezzetto per volta, schiacciandola col palmo della mano, meglio la parte del "monte di venere" e per il bordo fate un cordoncino sempre sul tavolo e poi lo metterete tutto intorno  per un altezza di 2 cm e, se vi piace lo smerlo, lo taglierete con l'apposita rotella.
Per il compenso, o ripieno che dir si voglia fare una crema con:
3 uova intere
30 gr di farina bianca
150 gr di zucchero semolato
1/2 litro di latte
La crema cotta a bagnomaria é sempre una sicurezza perciò approntate fuoco e tegame con acqua, la bastardella o boulle, dove mettere le uova intere, lo zucchero e la farina setacciata e lavorate con la frusta e unendo via via il latte; il risultato deve essere una crema consistente.
Una volta stiepidita incorporiamo:
300 gr di ricotta di pecora
100 gr di zucchero a velo
estratto di vaniglia
scorze di limone e arancia
Riempite con questo composto la tortiera foderata di pasta e infornate a 170° per 40 minuti.


{jcomments on}

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Novembre 2010 11:57