Benvenuti nel sito del Ristorante

- aperto - open 19.30 - 01.00 - closed on the sunday - chiuso domenica - (aperto a pranzo soltanto con prenotazione per gruppi, anche piccoli)

Ristorante Enoteca

Firenze Centro Storico

Piazza di Cestello 3/r
Firenze

paneevino@yahoo.it

0552476956

p.iva 03600610483

TREMULA PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara   
Martedì 16 Agosto 2011 14:08
AddThis Social Bookmark Button


Tremula o torpedine.......


Se cliccate sulla foto, potrete rendervi conto...



Nel 1986, Ruth Rendell (Barbara Vine come pseudonimo), vinse il premio Gold Dagger, con il libro Carne Viva (live flesh) e nel 1997 Pedro Almodovar ci tirò fuori un gran film: Carne Tremula. Da allora si trovano alcuni blog che hanno usato questo “titolo” e anche pittrici che lo hanno usato come “concetto”.




Certo che la fascinazione e i rimandi sono molti e ognuno decodifica e interpreta secondo le proprie facoltà, ma quando mi son trovata una tremula (tremola......) nel piatto....mi son detta che sarebbe stato carino contribuire al molteplice significato, dalla mia particolare angolazione.
E' stato Lamberto, il pescatore/pescivendolo di Marina di Grosseto (quello del rombo di 6 kg)  a pescarla, pulirla e metterla via per il nostro comune amico Livio.
Sicuramente questa volta, mi fosse arrivato il pesce nella sua "interezza", avrei gettato la spugna e non avremmo assaggiato tanta prelibatezza, ormai scomparsa dai mercati. Abbiamo provato a cuocerlo sulla brace, in compagnia di un serra, una stella e un mandorlo.......Buonissimi tutti ma la mia "selezione" è stata:  il  mandorlo (che abbiamo fatto anche in forno, con una crosta di pane e prezzemolo, una volta fatto spellare da Stefano, perchè è veramnte coriaceo), che ha una carne bianca e compatta, morbida e succosa leggermente dolciastra. Al secondo posto la tremula (non riesco a descriverla, va assaggiata) e a ruota il serra e la stella. Si imparano sempre cose nuove, quando i comportamenti e le differenze ci portano a lidi meno conosciuti e meno "interessanti" per il mercato globalizzato.

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Settembre 2011 13:31