Benvenuti nel sito del Ristorante

- aperto - open 19.30 - 01.00 - closed on the sunday - chiuso domenica - (aperto a pranzo soltanto con prenotazione per gruppi, anche piccoli)

Ristorante Enoteca

Firenze Centro Storico

Piazza di Cestello 3/r
Firenze

paneevino@yahoo.it

0552476956

p.iva 03600610483

BOCCONCINI DI AGNELLO, POMODORO E LAVANDA PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara   
Mercoledì 27 Aprile 2011 12:55
AddThis Social Bookmark Button

...   SU CREMA DI MELANZANE E YOGURT


E' assolutamente un vento greco, che ha portato fino a me questa ricetta, così profumanta, intensa, tonda nel sapore e smussata nei contrasti.
C'è tutto un Sud colorato, generoso, caldo...felice, come la contadina che mi affittò una stanza linda, con lenzuola bianche e profumate di orto.
Come imparare a dire: calimera - calispera - psomi - niro e tessera, per dire almeno buongiorno - buonasera - pane - acqua e 4, che erano le dracme che mi servivano per prendere l'autobus dal "centro" di Mitilini (Lesbo) a Phirghi...........diverso tempo fa.

barbara grecia


E felice sono io, in questo tempo,  quando lo cucino, tagliando, rosolando, bagnando, controllando e girando fino a ritrovare quell'odore..., fin che sia  pronto. Per circa 6 persone, calcolo:



agnello allo spigo



Per circa 6 persone, calcolo:
un coscio di agnello (per 600 gr. di carne pulita, circa 1kg generoso)
1 mazzo cipolline fresce
200 pomodori s.marzano (o pelati)
sale-pepe-lavanda
2 melanzane
100 gr. di yogurt greco

Si disossa il coscio (andateci tranquilli, visto che non lo fate ripieno, qualche taglio di troppo non è un problema), si tolgono pelli e grasselli, e si taglia la carne a bocconcini di circa 3 x 2.  In una padella larga, con poco olio, rosoliamo la carne a fuoco allegro per 5 minuti (deve essere bella dorata senza fuori uscite di succhi, che la renderebbero lessa), uniamo le cipolline lavate e tagliate fini continuando a rosolare ancora 5 minuti e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco secco. Una volta ridotto il tutto, salare e aggiungere 300 gr di brodo di verdure e i pomodori freschi spellati o i pelati, strizzandoli con le mani.
Abbassare il fuoco al minimo e coprire, girando di tanto in tanto per 40 minuti e comunque fino a cottura. Ora assaggiate di sale la carne e tiratela su con l'aiuto di una schiumarola e mettetela in un contenitore. Ora finiamo il sugo: se fosse troppo ridotto aggiungete ancora brodo e legatelo con poca maizena sciolta in acqua fredda e unita una manciata di lavanda tritata. Rimettete la carne, mescolate bene per 2 minuti e spegnete il fuoco. L'agnello è pronto.

Per la crema:
2 melanzane
100 gr yogurt greco
sale
Si mettono le melanzane intere in forno a 180 gr per 30 minuti e quando sono belle appassite, togliete la buccia e il picciolo mettendole  a scolare dentro un colino fitto, con un peso sopra.
Dopo mezzora circa, avranno perso tutto il liquido e voi frullerete la polpa ottenuta con yogurt e sale, passando al colino fine per ottenere una crema liscia e omogenea.
Questa crema appena scaldata la mettete a cucchiaiate sul piatto o vassoio, allargandola bene per far posto, nel centro, ai bocconcini di agnello con il loro sugo. E ricordate che con lo scarto del coscio, cioè i vari calletti e l'osso, si prepara con un po' di odori ed acqua, un ottimo brodo per.......un cous.cous.



Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Agosto 2011 10:02