Benvenuti nel sito del Ristorante

- aperto - open 19.30 - 01.00 - closed on the sunday - chiuso domenica - (aperto a pranzo soltanto con prenotazione per gruppi, anche piccoli)

Ristorante Enoteca

Firenze Centro Storico

Piazza di Cestello 3/r
Firenze

paneevino@yahoo.it

0552476956

p.iva 03600610483

STRACCETTI DI VITELLA CON CARCIOFI PDF Stampa E-mail
il blog di barbara - la cuoca di Pane e Vino
Scritto da Barbara Zattoni   
Martedì 17 Novembre 2015 18:54
AddThis Social Bookmark Button


Siamo di nuovo nella stagione dei miei amati carciofi e ne approfitto per darvi indicazioni di pulitura ed una ricetta veloce ma di impatto. Ho indicato la vitella ma potete usare tranquillamente altri carni. (manzo, tacchino, pollo)

 

 


Il carciofo una volta tagliato scurisce molto velocemente a contatto con l'aria. Meglio immergerlo in acqua acidulata con spicchi di limone. C'è chi preferisce utilizzare un paio di guanti per non annerire le mani ma in questo caso può esser d'aiuto sfregarle con una fetta di limone e sciacquare con acqua fresca corrente.
Cominciate eliminando le foglie dure più esterne, fino ad arrivare al cuore tenero e chiaro. Adesso tagliate le punte del carciofo a circa metà altezza utilizzando un coltello a lama liscia, procedendo in obliquo (dalla metà verso la punta) girando tutto intorno. Questo per non sprecare parti tenere che con un taglio netto andrebbero perse.

 

Ora passiamo al gambo, potete tagliarlo completamente alla base del carciofo o lasciarne circa 5 cm, avendo cura di eliminare lo strato più esterno, coriaceo e amaro. A questo punto tagliate il carciofo a metà e rimuovete la peluria interna con un coltello a punta arrotondata, oppure l'estremità di un pelapatate appuntito. A seconda della preparazione tagliarli in due o in quattro parti. Appena affettati tuffare gli spicchi di carciofo nell'acqua acidulata con il limone.

 


 

Adesso andiamo a preparare la nostra ricetta: (indicativamente 150 gr di carne e un carciofo a testa)

 


 

Scaldate l'olio con l' aglio in una padella su fuoco moderato, aggiungendo i carciofi tagliati a fettine (ogni metà in 4 parti) lasciate cuocere, per circa 5 minuti. Togliete lo spicchio d'aglio e tenerli da parte.

 

In una seconda padella versate poco olio evo e un tocchetto di burro, unite la vitella (noce o rosetta) tagliata a straccetti e infarinata. Fate rosolare a fuoco vivo, girandoli velocemente. Bagnate con il vino bianco e continuate a cuocere fino a che non sia evaporato. Unite i carciofi cotti e regolate di sale e pepe. Una grattata di scorza di limone o ginger e del prezzemolo finemente tritato sarebbero graditi.


 

Aggiungete un romaiolo di brodo di verdura o acqua se desiderate un po' di sugo. Avendo di base del burro e della farina (besciamella) risulterà naturalmente legata.

 



 




Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Gennaio 2017 18:40